L' archivio del Vapore

< torna al sito

2006 Novembre 2006 Dicembre 2007 Gennaio 2007 Febbraio 2007 Marzo 2007 Aprile 2007 Maggio 2007 Ottobre 2007 Novembre 2007 Dicembre 2008 Gennaio 2008 Febbraio 2008 Marzo 2008 Aprile 2008 Maggio 2008 Novembre 2008 Dicembre 2009 Gennaio 2009 Febbraio 2009 Ottobre 2009 Novembre 2009 Dicembre 2010 Gennaio 2010 Febbraio 2010 Marzo 2010 Aprile 2010 Maggio 2010 Ottobre 2010 Novembre 2010 Dicembre 2011 Gennaio 2011 Febbraio 2011 Marzo 2011 Aprile 2011 Maggio

Programma Maggio 2007

  • Mercoledì 2

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'etno-lounge di Chandro InDj.

  • Giovedì 3

    SOULution FUNK

    DjTech

    Ore 21.30
    DJset con DjTech
    Non la solita e straconosciuta scaletta funk '70 e soul. Piuttosto musiche funk molto movimentate, suonate da quella moltitudine di artisti che hanno fatto la storia del genere; e anche pezzi soul che hanno marcato la storia della musica black nello stesso periodo. Dj Tech, ispirato regista di questa serata, interagisce con la musica dei dischi scratchando da par suo. Alla fine sarà una specie di "ripasso" per coloro che vorranno capire meglio il passato ed il presente, e sapere qual'era l'atmosfera di quegli anni. www.rocketfaders.com www.myspace.com/rocketfaders

  • Venerdì 4

    La Mente di Tetsuya

    La Mente di Tetsuya

    Ore 22.00: Live set
    Ore 23.30: Live set
    Cover cartoons
    Alberto "Capitan Harlock" Zanon, voce; Daniele "Aran Banjo" Novello, chitarra elettrica, clarinetto e voce; Costantino "Lupin III" Giuliano, tromba, percussioni e voce; Stefano "Cyborg 009" Stomeo, sax tenore, sax midi, chitarra acustica e voce; Stefano "Conan" Gajon, tastiera, campionatore e voce; Riccardo "Sampei" Bortolotto, basso elettrico e voce; Massimo "Gundam" Prosdocimo, batteria.
    Mettono in scena un vero e proprio viaggio nel passato televisivo degli anni che furono, accendendo la nostra voglia d'infanzia, quella fatta di pomeriggi trascorsi davanti alla tivù a guardare i cartoni animati giapponesi e americani. La band veneziana suona alla perfezione le sigle di quei cartoni, ma sa costruire anche un vero e proprio spettacolo, arricchito da una presenza scenografica fatta di costumi ed accessori vari dei noti eroi di cartone. Da anni La Mente di Tetsuya partecipa a LUCCA-COMICS, la Fiera del fumetto più importante d'Italia (e non solo), come il gruppo di punta della rassegna, come una delle cartoon-coverband più rappresentative della scena italiana. Vi aspetta una serata di allegro divertimento!!! www.lamenteditetsuya.com

  • Sabato 5

    Bacchia Ponchiroli Duo

    Bacchia Ponchiroli Duo

    Ore 21.30: Dinner set
    Ore 23.00: Live set
    Ore 24.30: Nite set
    Jazz
    Marco Ponchiroli, pianoforte; Enrica Bacchia, voce.
    Provate ad unire due curriculum, che raccontano entrambi vent'anni di carriera musicale, l'uno scritto su un foglio pieno di dolci note di pianoforte e l'altro cantato da una splendida e disinvolta voce... il risultato è il connubio artistico tra Marco Ponchiroli e Enrica Bacchia. Un duo introspettivo e raffinato, mai freddo e distaccato, anzi estremamente coinvolgente e che si fa amare in un attimo da qualsiasi spettatore. Nell'interpretazione creativa e nell'improvvisazione, la loro simbiosi è perfetta: non si tratta, infatti, del solito canto con accompagnamento di pianoforte, ma di un autentico dialogo in cui le due fonti sonore si intrecciano in modo delizioso e hanno sempre il tono giusto l'una verso l'altra. Il disco uscito un anno fa ("Like you" - Caligola 2071), che ha coronato felicemente il lavoro di oltre due anni di frequentazione musicale in concerti e prove, tocca momenti assai suggestivi, soprattutto quando si contamina con ritmi e melodie della musica brasiliana. Le musiche sono di Ponchiroli; i testi (in italiano, inglese e portoghese) della Bacchia. E le note di copertina sono state scritte da Franco Fayenz, uno dei più celebri e quotati critici italiani di jazz, che dice di "Like You" "...è un disco delizioso e raffinato, che non ci si stanca di ascoltarlo perfino più volte di seguito" Può bastare per decidere di non perdere questa meravigliosa serata?!

  • Martedì 8

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'etno-lounge di Chandro InDj.

  • Mercoledì 9

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'etno-lounge di Chandro InDj.

  • Giovedì 10

    Acoustic Moon: Canzoni a Stretto Contatto

    Arte Molto Buffa ad Acoustic Moon

    Ore 22.00
    Arte Molto Buffa
    A seguire >>> FIGLIO TUCANO e LITTELBRAUN presentano:
    "Animals: Arte???" + Video in the Air & Dj-set Acoustic Moon.
    Alberto Muffato (artemoltobuffa è il suo anagrammatico nome d'arte) è il leader di questa formazione (oltre a Muffato ci sono Massimiliano Bredariol, Alberto Montesarchio, Emiliano Pasquazzo, Gianluca Cucco) che propone deliziose canzoni semiserie in uno stile compositivo vicino a Samuele Bersani ma capace anche di rimandi indiretti tanto al pop inglese, quanto alla psichedelia e alla nostrana musica leggera. Hanno appena finito il nuovo disco, che si intitolerà "L'aria misteriosa" e conterrà dieci brani. L'intera produzione del disco è stata curata da Fabio De Min. Un lavoro che si preannuncia di grande interesse: e quindi non si poteva sperare in niente di meglio per chiudere Acoustic Moon, una splendida rassegna, di alto livello e curata con grande passione e competenza dagli organizzatori: Macaco Records, Madcap Collective, Shyrec e Basemental. Piú informazioni su Acoustic Moon http://acousticmoon.blogspot.com

  • Venerdì 11

    MinimalGrooveAlVapore
    Special Event

    MinimalGrooveAlVapore

    Ore 22.00: Live set
    Ore 23.30: Live set
    Massimo Zennaro (Zen) e Giuliano Disarò (Julian Ems) + Special Guests ovvero Minimal Groove Orkestra: Zeno Odorizzi, sax&flute; d.j. Bonz; Amadou & Maf, percussioni, Senegal.
    I MinimalGroove sono una coppia artistica jesolana composta da Massimo Zennaro (Zen) e Giuliano Disarò (Julian Ems), con esperienza ventennale e specializzazione in ingegneria del suono e utilizzo dell'elettronica, e con importanti collaborazioni nel mondo della musica pop, jazz, etnica, elettronica sperimentale e dance. Da qualche anno si stanno dedicando a un genere più morbido e decisamente più innovativo, che spazia tra generi come il chill-out, chill-house, trip-hop e ambient con incursioni nella dance, nel jazz e nelle colonne sonore, e con recupero di motivi e suoni dalla musica world. La loro filosofia è di intendere lo spettacolo come un fenomeno fisico estremamente sensoriale, dove immagini e suoni viaggiano di pari passo, in completa armonia. Lo spettatore fa parte dello spettacolo ed è immerso totalmente nella visione in grandangolo dello show, creato in diretta dai MinimalGroove. Le forme visive e sonore diventano poesia che guida l'invenzione e suggerisce i collegamenti come in un gioco di specchi. MinimalGroove è un'esperienza diversa e di rara visione, è uno spettacolo assolutamente "in ascolto" delle tendenze artistiche contemporanee e che presto potrà essere goduto in tutta la penisola grazie ad un tour che li farà apprezzare da un più vasto pubblico. Una co-produzione Al Vapore e MinimalGroove.
    Più informazioni su MinimalGrooveAlVapore http://web.mac.com/minimalgroove/iWeb/studio/Benvenuto.html

  • Sabato 12

    Bebo Best Lounge 4et

    Bebo Best Lounge 4et

    Ore 22.00: Live set
    Ore 23.30: Live set
    Bossajazzfunk
    Featuring Silvania Dos Santos (Brazil)
    Silvania Dos Santos, voce e percussioni; David Soto Chero, chitarre; Edu Hebling, contrabbasso; Bebo Baldan, batteria e percussioni.
    Questo progetto con la bravissima cantante brasiliana SILVANIA DOS SANTOS, nato da una costola di "BEBO BEST & SUPERLOUNGEORCHESTRA" (che è stato disco della settimana in Germania, subito dopo quello di Mario Biondi), è l'ultima trovata artistica dell'alchimista Bebo Baldan. Il quartetto ricrea la tipica atmosfera lounge-brasil proponendo bossanova, samba e melodie del nord del Brasile, con influenze jazz. Un percorso trasversale tra il lounge dell'etichetta Cinedelic, e le atmosfere sixties brasiliane. La cantante, con il chitarrista peruviano David Soto Chero, Bebo alla batteria e percussioni e l'ottimo Edu Hebling al contrabbasso, interpreta famosi brani di Jobim, Caetano Veloso, Jackson do Pandeiro e molti altri. Un evento ricco di ritmo e pieno di calore, davvero adatto per il Vapore. www.myspace.com/superloungeorchestra

  • Martedì 15

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'etno-lounge di Chandro InDj.

  • Mercoledì 16

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'etno-lounge di Chandro InDj.

  • Giovedì 17

    Festa Latina

    Dalle ore 20.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito con musica salsa & merengue.

  • Venerdì 18

    Fab Ensemble

    Fab Ensemble

    Ore 22.00: Live set
    Ore 23.30: Live set
    Marino Brasi, chitarra elettrica e voce; Luciano Marini, basso e voce; Marino Marini, chitarra acustica e voce; Domenico Zucaro, flauti e voce; Michele Torso, batteria.
    Fab Ensemble è un quintetto musicale che ha debuttato nel 2003 con il concerto tributo "Come una specie di sorriso" dedicato a Fabrizio De Andrè (da allora replicato innumerevoli volte nei locali, teatri, circoli, scuole, festival e piazze di Veneto, Lombardia, Friuli, Emilia Romagna e Toscana). Il consenso di pubblico e di critica così maturato ha spinto il gruppo ad arricchire il repertorio con un intero long playing "Storia Di Un Impiegato", un "concept album", probabilmente l'album più politico di De Andrè, una sorta di manifesto, di racconto in nove canzoni, che descrive vicende e turbamenti di un uomo "normale", incerto tra difendere il proprio individualismo o scegliere di assecondare i movimenti di massa nei tormentati, politicamente e socialmente, anni '70; il concerto, dunque, fa riferimento a questo storico disco, ma guarda anche alle storie di altri "impiegati". Resta sempre sincero l'omaggio al musicista, al poeta, al mito della canzone italiana, che i 5 musicisti ricordano con una grande fedeltà e una somiglianza all'originale davvero incredibile, così da raccontare lealmente un percorso intellettuale, storico e politico che ci ha attraversati tutti... un vero e proprio atto di rispetto, affetto e gratitudine nei confronti del grande cantautore italiano. www.geocities.com/sanodimenteit/fab_ensemble

  • Sabato 19

    Bermuda Acoustic Trio

    Bermuda Acoustic Trio

    Ore 21.30: Dinner set
    Ore 23.00: Live set
    Ore 24.30: Nite set
    Rock acustico
    Giorgio Buttazzo, chitarra e voce; Gabriele Monti, chitarra e voce; Kamsin Giordano Urzino, basso e voce.
    Special Guest: LUCIANA BUTTAZZO - Con la partecipazione alla voce di: Donatella Brunelli e Manuela Malatesta.

    I Bermuda tornano al Vapore, arricchiti dalla presenza di tre voci femminili, solista e cori, per una tappa del loro nuovo tour di presentazione dell'album da poco uscito e dedicato alle musiche dei Pink Floyd, la cui realizzazione ha richiesto più di un anno di lavoro. Il risultato è a dir poco entusiasmante: le registrazioni sono state sempre effettuate dal vivo e le esecuzioni dei brani sono avvenute nel pieno rispetto delle atmosfere delle composizioni originali, pur re-interpretando radicalmente ogni canzone. Pochi gruppi hanno un approccio così originale alla magia della dimensione acustica quanto i Bermuda, trio acustico formato da tre eccellenti musicisti già conosciuti per essere stati al fianco di molti artisti italiani e stranieri. Al momento attuale, con oltre duecento concerti all'anno, Bermuda Acoustic Trio ha raggiunto capillarmente un pubblico vastissimo e di ogni età. La loro musica è universale al punto che tutti indistintamente vengono coinvolti dal ritmo delle loro esibizioni (dove canzoni originariamente di tre minuti diventano un florilegio di citazioni musicali e un caleidoscopio in cui le trasformazioni sono sempre imprevedibili); ma spiegare a parole un concerto dei Bermuda Acoustic Trio è veramente difficile, perché tutto quello che il pubblico ascolta, viene improvvisato sera per sera. Ogni concerto non è mai uguale al precedente e questa è una delle caratteristiche che li rende unici e in grado di sprigionare così tanta energia che perfino JEFF HEALEY ha affermato: "è la band acustica più divertente che abbia mai sentito!" www.bermudatrio.com

  • Domenica 20

    Orchestra Popolare

    Orchestra Popolare

    Ore 21.30
    Stefano Olivato (Direttore), chitarra, basso, armonica cromatica, voce; Davide Ragazzoni, batteria; Paolo Prizzon, percussioni; Francesco Boldini, chitarre; Alvise Stiffoni, violoncello; Bepi Costantini, basso e flauto; Valerio Prandi, tastiere; Beppe Calamosca, fisarmonica e trombone; Mirta Magnoler, Diana Lisi, Daniela Rosada, Riccardo Taolin, Michele Biancotto, voci.
    L'Orchestra Popolare di Venezia nasce originalmente nel 1999, quando Stefano Olivato è chiamato a formare un gruppo di musica popolare veneziana per il musical "One Day in Venice" tenutosi al Carnegie Hall di New York nell'ottobre dello stesso anno. Dopo quell'esperienza è continuata un'importante opera di ricerca musicale che ha portato alla creazione di un'orchestra permanente, con un repertorio che va dal 1400 ai giorni nostri, caratterizzato da una particolare attenzione al rispetto filologico della scrittura dei brani originali, ma da una certa libertà nell'arrangiamento (del resto non si hanno notizie certe sulle modalità di esecuzione). Ne risulta uno spettacolo assolutamente originale, con un "sound" che unisce l'atmosfera vivaldiana degli archi ad una moderna concezione del ritmo, con ampio uso di percussioni.

  • Martedì 22

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'etno-lounge di Chandro InDj.

  • Mercoledì 23

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'etno-lounge di Chandro InDj.

  • Venerdì 25

    Prospettiva Nevsky

    Prospettiva Nevsky

    Ore 22.00: Live set
    Ore 23.30: Live set
    Tributo a Battiato
    Laura Rubin, voce; Luca Pulignano, tastiere, voci; Simone "Cimo" Nogarin, chitarre; Enrico Preguerra, basso; Valter "Mago" Saivezzo, batteria.
    Il progetto Prospettiva Nevsky è un omaggio a Franco Battiato, nato dalla volontà di cinque musicisti veneziani che riconoscono nel compositore siciliano il maggior artista italiano per originalità, ecletticità, raffinatezza, e per uno stile musicale che continua ad essere accessibile a più generazioni. Prospettiva Nevsky non vuole essere "la solita tribute band", perché non pratica il culto della personalità dell'idolo pop-rock. Propone, piuttosto, alle tante persone che amano la musica di Battiato, di attraversarne assieme il repertorio - interpretato fedelmente in chiave "elettrico-femminile" - includendo sia i brani meno noti che quelli più "popolari", quali L'era del cinghiale bianco e Centro di gravità permanente, Voglio vederti danzare, Povera Patria e Caffè de la Paix, e anche Shock in my town, Auto da fè e La cura. Un raro tributo ad un artista italiano le cui canzoni non possono essere considerate solo canzoni.

  • Sabato 26

    Massimo Faraò Trio with Bruno Marini

    Ore 21.30: Dinner set
    Ore 23.00: Live set
    Ore 24.30: Nite set
    Jazz
    Bruno Marini, sax baritono e organo Hammond; Massimo Faraò, pianoforte; Carmelo Leotta, contrabbasso; Antenore Adami, batteria.
    Bruno Marini è uno dei migliori interpreti italiani del sax baritono e dell'organo hammond che suona entrambi con pari maestria. Ha registrato più di 60 tra LP e CD e suonato con una miriade di musicisti e gruppi, Jack McDuff, Shirley Scott, Steve Lacy,Gary Bartz,Benny Golson, Sal Nistico, Paul Jeffrey, Nat Adderley, Kenny Burrell, Mal Waldron, Donald Garrett, Bobby Durham, Albert "Tootie" Heath, Jimmy Carl Black.... Sarà l'ospite speciale del trio di Massimo Faraò, musicista italiano di grande spessore valore in grande considerazione a livello internazionale, molte volte definito "il più nero dei pianisti italiani"! Ideatore e direttore dei seminari internazionali "We love Jazz" e "Gospel" (che si tengono a Genova dal 1993 e sono divenuti ormai eventi importanti, e non solo per l'Italia), Massimo ha suonato con decine e decine di musicisti americani, che ha accompagnato in tour negli States, in Italia e nel mondo. Una serata di grande interesse musicale, inserita nel cartellone di UBI JAZZ che, giunto ormai alla ottava edizione, ha raggiunto un posto di rilievo nel panorama dei Festival Jazz Italiani.
    www.brunomarini.com

  • Martedì 29

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'etno-lounge di Chandro InDj.

  • Mercoledì 30

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'etno-lounge di Chandro InDj.

  • Venerdì 1 Giugno

    B-Wops

    B-Wops

    Ore 22.00: Live set
    Ore 23.30: Live set
    Folk e country-blues
    Sergio Polito, chitarra acustica e voce; Ivano Berti, chitarra elettrica ed acustica, e voce; Gianni Spezzamonte, basso acustico e voce; Graziano Guerriero, percussioni.
    Con la partecipazione di Claudio Zulian, pianoforte; Danilo Scaggiante, sax e armonica
    .
    Per questo concerto i B-WOPS si propongono in una versione molto accattivante, una versione acustica, che si rifà al repertorio popolare americano folk e country-blues, con brani riscoperti e pubblicati da artisti famosi come Jorma Kaukonen, Ry Cooder, Eric Clapton. Tra i più longevi gruppi della realtà musicale veneziana, i B-WOPS sopno da più di vent'anni in attività e hanno due cd all'attivo ("RHYTHM'N'ROLLIN" del 1994 e "ITALIAN BOOTS" del 1999, editi dal "Club de Musique" di Courmayeur, piccola casa discografica specializzatasi nella produzione di artisti emergenti americani ed italiani); loro brani sono inseriti in tre compilation, "BABY ROCK" del 1991, "VUDSTOCK" del 1995 e "OBIETTIVO BLUESIN 2004" (raccolta di brani delle band vincitrici dell'omonimo concorso che ha consentito ai B-WOPS di esibirsi sul palcoscenico del "PISTOIA BLUES FESTIVAL"). Vantano, inoltre, alcune partecipazioni alla storica trasmissione televisiva "ROXYBAR" di Red Ronnie, e numerosi concerti e varie collaborazioni con Fabio Treves, e Tolo Marton, oltre che con Andy J. Forest e Paul Millns. Per questo concerto in dimensione acustica non mancheranno - come avviene in quella elettrica, l'altra con cui calcano i palchi - il grande entusiasmo, l'energia e la voglia di divertimento che sempre contraddistinguono i loro live!

  • Sabato 2 Giugno

    Gatopino

    Ore 21.30: Dinner set
    Ore 23.00: Live set
    Ore 24.30: Nite set
    Cover '80 / '90
    Emanuela Padoan, voce leader; Franco Ballarin, tastiere; Mauro De Biasio, chitarra e backing vocal; Carlo Zanella, sassofoni soprano, contralto e tenore; Roberto Moretti, basso e backing vocal; Danilo De Rossi, percussioni; Stefano Ranzato, batteria.
    Quello che contraddistingue questo eclettico gruppo non è solo il loro vasto repertorio, che spazia dal blues al funky, dal rock al jazz, ma è soprattutto l'entusiasmo, l'energia e la passione di far musica per divertirsi e divertire, riuscendo ancora a stupire ed emozionare. Per questa serata, i Gatopino hanno confezionato un pacchetto musicale ricco di ritmi, suoni ed atmosfere, che faranno tornare indietro alle raffinate produzioni degli anni ottanta e dintorni: tra i vari brani in scaletta, non mancheranno quelli dei Corrs, Diane Shuur, Sade, Sarah J. Morris e molti, molti altri. Gatopino, nato nel 1997 dall'idea di Roberto Moretti, Franco Ballarin, Mauro De Biasio e Stefano Ranzato, nella sua evoluzione artistica ha visto l'inserimento del sassofonista Carlo Zanella e del percussionista Danilo De Rossi, e infine della nuova vocalist, Emanuela Padoan, proveniente dal Venice Gospel Ensemble. Per Al Vapore si preannuncia uno spettacolo ricercato e allo stesso tempo coinvolgente! www.gatopino.it

  • Domenica 3 Giugno

    La Semicroma in Concerto

    Ore 21.00
    Grande Festa di chiusura della stagione musicale con il concerto di allievi e insegnanti della Scuola di Musica "La Semicroma".