L' archivio del Vapore

< torna al sito

2006 Novembre 2006 Dicembre 2007 Gennaio 2007 Febbraio 2007 Marzo 2007 Aprile 2007 Maggio 2007 Ottobre 2007 Novembre 2007 Dicembre 2008 Gennaio 2008 Febbraio 2008 Marzo 2008 Aprile 2008 Maggio 2008 Novembre 2008 Dicembre 2009 Gennaio 2009 Febbraio 2009 Ottobre 2009 Novembre 2009 Dicembre 2010 Gennaio 2010 Febbraio 2010 Marzo 2010 Aprile 2010 Maggio 2010 Ottobre 2010 Novembre 2010 Dicembre 2011 Gennaio 2011 Febbraio 2011 Marzo 2011 Aprile 2011 Maggio

Programma Maggio 2008

  • Venerdì 2

    La Mente di Tetsuya

    La Mente di Tetsuya

    Ore 22.00: Live set
    Ore 23.30: Live set
    Cartoon covers
    Alberto "Capitan Harlock" Zanon, voce; Daniele "Aran Banjo" Novello, chitarra elettrica, clarinetto e voce; Costantino "Lupin III" Giuliano, tromba, percussioni e voce; Stefano "Cyborg 009" Stomeo, sax tenore, sax midi, chitarra acustica e voce; Stefano "Conan" Gajon, tastiera, campionatore e voce; Riccardo "Sampei" Bortolotto, basso elettrico e voce; Massimo "Gundam" Prosdocimo, batteria.
    Mettono in scena un vero e proprio viaggio nei personaggi televisivi degli anni che furono, accendendo la nostra voglia d'infanzia, quella fatta di pomeriggi trascorsi davanti alla tivù a guardare i cartoni animati giapponesi e americani. La band veneziana suona alla perfezione le sigle di quei cartoni, ma sa costruire anche un vero e proprio spettacolo, arricchito da una presenza scenografica fatta di costumi ed accessori vari dei noti eroi di cartone. Da anni La Mente di Tetsuya partecipa a LUCCA-COMICS, la Fiera del fumetto più importante d'Italia (e non solo), come il gruppo di punta della rassegna, come una delle cartoon-coverband più rappresentative della scena italiana. Vi aspetta un piacevolissimo amarcord - tra Capitan Harlock, Candy Candy, Ufo Robot, Sampei e tantissimi altri - e qualche sorpresa, visto che questa band piena di passione non manca mai di inventarsi qualche novità spettacolare per accontentare fan e ascoltatori comuni, regalando a tutti una serata di allegro divertimento! www.lamenteditetsuya.com

  • Sabato 3

    Dan Kinzelman - Ferenc Nemeth - Andrea Pozza - Lorenzo Conte

    Ore 21.30: Dinner set
    Ore 23.00: Live set
    Ore 24.30: Nite set
    Jazz
    Dan Kinzelman, sax tenore, clarinetti; Andrea Pozza, pianoforte; Lorenzo Conte, contrabbasso; Ferenc Nemeth, batteria.
    Due musicisti italiani e due americani si incontrano: uno scambio musicale ad alto livello, per dare vita ad una musica che rappresenta tutti e quattro, tratteggiando anche il diverso background culturale da cui ognuno proviene.
    Il terreno è il jazz e come ognuno di loro ne ha assorbito ed interpretato le diverse caratteristiche. Standard della tradizione ma anche brani originali nel repertorio del quartetto, che dà vita ad un concerto che fa della comunicazione tra i musicisti e tra loro e il pubblico la sua caratteristica preponderante.

  • Mercoledì 7

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'AcidJazz ElectroWorld e Easy Listening di DJNexus direttamente da Radiobase Popolare Network.

  • Giovedì 8

    Acoustic Moon presenta
    Zabrisky

    Zabrisky

    Ore 22.00
    Ultimo appuntamento per quest'anno degli incontri con la musica indipendente, acustica e semiacustica, organizzati da Macaco Records.
    www.macacorecords.com
    La storia dei Zabrisky inizia nel 1995. Il loro nome viene immediatamente associato a generi quali la neopsichedelia inglese dei primi anni '90 e lo shoegaze; i riferimenti tuttavia, amalgamati da una vena beat e garage, sono ancora più ampi, e includono gli ultimi Beatles, i Velvet Underground e i Kinks. Il gruppo esordisce nel 2001 con il mini cd "Waterboy", pubblicato da AUA records e registrato al Maximum Studio di San Donà di Piave da Geoff Turner, produttore artistico dei Girls Against Boys. Un loro brano, "Atomic Boy", viene inoltre inserito nella compilation "Soniche Avventure V" della Fridge. Il loro primo cd, "Orangegreen", pubblicato nel 2002 da Srazz Records e distribuito da White'n'Black, viene presentato alla Fnac di Milano ed è accolto assai positivamente dalla critica specializzata. Nel 2004 partecipano alla compilation "Let It Boom", dedicata ai Beatles, con una rivisitazione di "Norwegian Wood".
    www.myspace.com/zabrisky

  • Venerdì 9

    Bermuda Acoustic Trio

    Bermuda Acoustic Trio

    Ore 22.00: Live set
    Ore 23.30: Live set
    Rock acustico
    Giorgio Buttazzo, chitarra e voce; Gabriele Monti, chitarra e voce; Kamsin Giordano Urzino, basso e voce.
    Pochi gruppi hanno un approccio così innovativo alla magia della dimensione acustica quanto Bermuda Acoustic Trio, formato da tre eccellenti musicisti già conosciuti per essere stati al fianco di molti artisti italiani e stranieri. La loro musica è universale al punto che indistintamente tutti gli spettatori vengono coinvolti dal ritmo delle loro esibizioni (dove canzoni originariamente di tre minuti diventano un florilegio di citazioni musicali e un caleidoscopio in cui le trasformazioni sono sempre imprevedibili). E i tre bermuda riescono a sprigionare così tanta energia che perfino Jeff Healey (col quale hanno suonato assieme) ha affermato: "...è la band acustica più divertente che abbia mai sentito!". Nel loro repertorio trovano spazio i più grandi classici degli anni '70, '80 e '90, che si susseguono uno all'altro senza soluzione di continuità toccando vari generi: pop, rock, jazz e blues, dai Pink Floyd ai Dire Straits, a... Mozart, ma senza dimenticare le canzoni dei grandi cantautori italiani e americani, brani che sono tuttora la colonna sonora della nostra vita. Spiegare a parole un concerto dei Bermuda Acoustic Trio è veramente difficile, perchè: tutto quello che il pubblico ascolta, viene improvvisato sera per sera. Ogni concerto non è mai uguale al precedente e anche questa è una delle caratteristiche che lo rende unico nel suo genere. E' uno dei gruppi cult del Bateo!
    www.bermudatrio.com

  • Sabato 10

    Bacchia Ponchiroli Duo

    Bacchia Ponchiroli Duo

    Ore 21.30: Dinner set
    Ore 23.00: Live set
    Ore 24.30: Nite set
    Jazz
    Marco Ponchiroli, pianoforte; Enrica Bacchia, voce.
    Se provate ad unire due curriculum, che raccontano entrambi vent'anni di carriera musicale, l'uno scritto su un foglio pieno di dolci note di pianoforte e l'altro cantato da una splendida e disinvolta voce, il risultato è il connubio artistico tra Marco Ponchiroli e Enrica Bacchia. Un duo introspettivo e raffinato, mai freddo e distaccato, anzi estremamente coinvolgente e che si fa amare in un attimo da qualsiasi spettatore. Nell'interpretazione creativa e nell'improvvisazione, la loro simbiosi è perfetta: non si tratta, infatti, del solito canto con accompagnamento di pianoforte, ma di un autentico dialogo in cui le fonti sonore si intrecciano in modo delizioso e hanno sempre il tono giusto l'una verso l'altra. Il disco "Like you" (Caligola 2071), che ha coronato felicemente il lavoro di oltre due anni di frequentazione musicale in concerti e prove, tocca momenti assai suggestivi, soprattutto quando si contamina con ritmi e melodie della musica brasiliana. Le musiche sono di Ponchiroli; i testi (in italiano, inglese e portoghese) della Bacchia. E le note di copertina sono state scritte da Franco Fayenz, uno dei più celebri e quotati critici italiani di jazz, che dice di "Like You" "...è un disco delizioso e raffinato, che non ci si stanca di ascoltarlo perfino più volte di seguito" Può bastare per decidere di non perdere questa meravigliosa serata?!

  • Domenica 11

    La Semicroma in Concerto

    La Semicroma in Concerto

    Ore 21.00
    Concerto di allievi e insegnanti della Scuola di Musica.
    www.lasemicroma.it




  • Mercoledì 14

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'AcidJazz ElectroWorld e Easy Listening di DJNexus direttamente da Radiobase Popolare Network.

  • Giovedì 15

    Festa Latina

    Ore 22.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito con musica salsa & merengue.

  • Venerdì 16

    Artisan Project

    Artisan Project

    Ore 22.00: Live set
    Ore 23.30: Live set
    Contemporary jazz
    Ferruccio Toffoletto, sax contralto e soprano; Vladimiro Miotti, tromba e flicorno; Pietro Girardi, piano; Paolo Oggian,contrabbasso; Renzo Turcato, batteria.
    Il quintetto propone un repertorio di brani originali dalle sonorità contemporary jazz e latin, messi accanto a celebri standard. La grande esperienza della sezione ritmica di Oggian e Turcato sostiene l'estro e l'inventiva di Toffoletto e Miotti, accompagnati dall'originale pianismo di Girardi. Gli Artisan Project hanno partecipato a diverse Rassegne Jazz e Concerti nel triveneto, entusiasmando e coinvolgendo sempre il pubblico con la loro grande energia e intesa. Nella loro musica convive il passato e il presente del jazz, e quindi be-bop e free jazz si mescolano con latin e funk creando atmosfere sempre nuove e sorprendenti.
    http://pietrogirardi.altervista.org/artisan.htm

  • Sabato 17

    Zoo Village

    Zoo Village

    Ore 21.30: Dinner set
    Ore 23.00: Live set
    Ore 24.30: Nite set
    Jazz funk
    Elisa Aramonte, voce; Francesco Sassanelli, chitarra; Denis Feletto, tastiere; Rosa Brunello, basso; L, batteria.
    Il progetto Zoo Village nasce nel settembre 2006 da un'idea di Francesco, Igor e Rosa. Il gruppo, ampliato con Elisa e Denis, ha trovato stabilità e si basa su una proposta musicale che spazia da brani di autori italiani degli anni 40/50/60, a brani di autori stranieri ai quali i componenti del gruppo sono molto affezionati. Gli Zoo Village non si limitano però a riproporre semplici cover ma riarrangiano quasi sempre i pezzi trasformando ogni canzone in una nuova affascinante versione. Si possono ascoltare Modugno in versione reggae, Buscaglione rivisitato in chiave jungle/breakbeat, la Vanoni in un leggero funky dispari, e molti altri piacevoli nuovi/vecchi brani. Anche se ogni componente del gruppo proviene da stili e studi musicali diversi, la fortissima comune passione dei musicisti per jazz e improvvisazione permette al gruppo di creare originali suggestioni musicali, in cui suoni moderni vanno a rivestire e a dare un nuovo look a indimenticabili capolavori di musica italiana e straniera. Questo concerto è arricchito dalla presenza nell'organico di Luca Colussi: il batterista jazz friulano, riconosciuto come un vero nuovo talento della scena nazionale, arricchirà con il suo robusto groove il sound originale e avvolgente degli ZooVillage. http://www.myspace.com/zoovillagemusic

  • Mercoledì 21

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'AcidJazz ElectroWorld e Easy Listening di DJNexus direttamente da Radiobase Popolare Network.

  • Venerdì 23

    Ley de Fuga

    Ore 22.00: Live set
    Ore 23.30: Live set
    Dal blues al pop, dal rock al funk
    David Bozzato (D-Bozzy), bass & vocals; Girolamo Ingravalle (G-Valley), guitars; Vittorio Vacca (V-Sticks), drums & sticks.
    Intorno alla metà degli anni ottanta, David suona il basso e canta con i Native Son, trio inglese con base a Londra; contemporaneamente canta come solista con i Symbolix e lavora saltuariamente come cantante nei musical della capitale britannica. Dopo quasi 10 anni D-Bozzy torna in Italia e decide di rimettersi a suonare con Ingravalle. G-Valley, chitarrista proveniente dalla scena jazz-rock e blues del territorio veneziano, è capace di improvvisare, arrangiare ed interpretare il susseguirsi dei brani come pochi, e riesce a dare sempre l'idea che le canzoni abbiano sempre qualcosa di nuovo da scoprire. Al duo si unisce Vittorio, batterista tipicamente jazz, originario di Napoli ma veneziano d'adozione, il quale, grazie alla sua passione e tecnica, porta al gruppo quel tocco particolare che rende questo trio unico nel suo genere. L'incontro e la combinazione di tre distinte individualità, dunque, dà vita ad un progetto musicale arricchito dalla capacità dei musicisti di improvvisare, arrangiare ed interpretare i brani proposti con personalità ed originalità, portando il pubblico a vivere un continuo "working progress". I Ley de Fuga (nome preso dal celebre fumetto Tex), sfidando i canoni tradizionali della serata divisa in due set, propongono due facce diverse del loro gruppo: nel live SITTING set si vestono di poppy, bluesy, jazzy, nel nite STANDING set indossano panni funky e rocky.

  • Sabato 24

    Benito Madonia

    Benito Madonia

    Ore 21.30: Dinner set
    Ore 23.00: Live set
    Ore 24.30: Nite set
    Benito Madonia, voce e chitarra; Nicola Dal Bò, organo hammond, hammond bass; Marco Michieletto, batteria.
    Benito, di origine palermitana, ha manifestato fin da bambino la predisposizione per il ritmo e il canto. Le sue prime esperienze da professionista sono state precoci, visto che già da adolescente, dopo aver vinto un concorso come cantante, ha iniziato prima a collaborare con la R.A.I., e poi con vari gruppi dell'interland milanese - dove nel frattempo si era trasferito - e con Nilla Pizzi, Luciano Tajoli, e diversi cantanti del clan di Celentano. Più maturo, dopo aver iniziato a dedicarsi al blues e R&B e ai classici napoletani, scopre la sua reale via d'espressione e comincia a comporre, e fonde le grandi correnti musicali della black music con le culture musicali proprie della sua natura mediterranea. Nell'88/89 fa parte del cast della prima edizione della "Piccola bottega degli orrori", diretta da Saverio Marconi. Nel '98 scrive "Male che fa male" che sarà portata al successo da Alex Baroni, vincendo anche il Festival Europeo della canzone in Polonia. E successivamente incontra un grande chitarrista internazionale, Antonio Forcione, realizzando con il suo supporto il primo album "Vento del sud" realizzato e distribuito dall'etichetta londinese Naim Record: l'album contiene 10 brani, in parte classici e in parte inediti, uno dei quali è cantato con Rossana Casale. Nel 2001 viene richiamato, sempre diretto da Saverio Marconi, nel cast della "Piccola bottega degli orrori", insieme a Rossana Casale, Carlo Reali, Manuel Frattini, Felice Casciano, ed altri. Continua a collaborare come compositore e come produttore di altre realizzazioni musicali, ed è di pochi mesi fa la pubblicazione del nuovo disco "Ora che ci sei" (SottoVoce Records - 2007). Com'è nelle sue corde, Benito presenta Al Vapore il suo originale blues, cantato prevalentemente in italiano, fatto di brani editi ed inediti: darà maggiore spazio ai brani del disco appena pubblicato, ma non mancheranno altri brani del precedente disco "Vento del Sud", e tante altre bellissime canzoni sue e di altri autori. www.benitomadonia.it www.myspace.com/benitomadonia

  • Domenica 25

    Thelonious Monk Jazz School in Concerto

    Ore 21.00
    Concerto di allievi e insegnanti della Scuola di Musica.
    www.theloniousmonk.it

  • Mercoledì 28

    Jazz Buffet

    Dalle ore 19.00
    Viene offerto un buffet totalmente gratuito, e un'ampia e originale proposta di cocktail e aperitivi. Tutto è condito dall'AcidJazz ElectroWorld e Easy Listening di DJNexus direttamente da Radiobase Popolare Network.

  • Venerdì 30

    COM2YOU

    COM2YOU

    Ore 22.00: Live set
    Ore 23.30: Live set
    Funky-dance
    Alberto Zanon, voce e tastiere; Alberto Salin, chitarra; Massimo Cocchetto, basso, Luca Scattolon, percussioni; Massimo Furlan, batteria.
    Nati nel 2006 dalle ceneri di un gruppo di decennale esperienza (Puntofermo), hanno ottenuto un ottimo successo di critica e pubblico fin dalle prime uscite live. Di questa nuova band fanno parte alcuni membri della vecchia formazione ed altri che provengono da esperienze in formazioni quali La Mente di Tetsuya, Phoenix, Bleed in Vain, Ensoph, Distructors, Funkadelica, Frozen Kiwi. Ogni musicista ha portato con sè: un ampio background di collaborazioni ed influenze così che il sound dei COM2YOU è caratterizzato dalla fusione di generi diversi pur mantenendo solido perno sulla funky-dance, corroborata da testi cantati in inglese. I COM2YOU vantano un repertorio di circa 30 pezzi inediti e stanno attualmente producendo nuovi brani nel loro studio.

  • Sabato 31

    Morrocoy

    Morrocoy

    Ore 21.30: Dinner set
    Ore 23.00: Live set
    Ore 24.30: Nite set
    Latin jazz
    Ascanio Scanio, tastiere e piano; Beppe Bertolino, chitarre; Pasquale Cosco, basso elettrico e contrabbasso; Marco Andrighetto, batteria.
    Morrocoy nasce da un'idea del tastierista-compositore Ascanio Scano che ha vissuto per parecchi anni in Venezuela, dove ha lavorato come arrangiatore e produttore discografico con alcuni dei più famosi artisti sudamericani, e dove ha partecipato a varie edizioni del Festival di Caracas; sempre in Sudamerica, ma anche in Messico e California, ha suonato in vari progetti latin jazz con artisti come Otmaro Ruiz, Carlos Nenè Quintero, Miguel Blanco, Pablo Matarazzo e molti altri. Tornato in Italia ha subito voluto concretizzare quella grande esperienza formando dapprima un settetto e trovando infine il giusto assetto espressivo in questo quartetto, formato da altri tre professionisti di comprovata esperienza, nazionale ed internazionale. Se pure sono tante le influenze musicali, l'ispirazione principale viene sicuramente dalla musica latina, contaminata da jazz e rock. Nel gennaio 2007 il quartetto ha pubblicato per Azzurra Music "Morrocoy", disco dedicato al ricordo del periodo vissuto in Venezuela da Ascanio Scano (il titolo è infatti il nome di una enorme e meravigliosa oasi naturale del paese sudamericano); alla registrazione del cd hanno partecipato importanti musicisti jazz, funk, rock e latin, sia italiani che cubani. In concerto la formazione propone tutti i brani dell'omonimo disco ed anche molti altri brani originali e non: uno spettacolo, dunque, di sicuro spessore, che è inserito nel cartellone dell'importante manifestazione jazz nazionale "UBI Jazz".
    www.ascanioscano.it www.ubijazz.it