L' archivio del Vapore

< torna al sito

2006 Novembre 2006 Dicembre 2007 Gennaio 2007 Febbraio 2007 Marzo 2007 Aprile 2007 Maggio 2007 Ottobre 2007 Novembre 2007 Dicembre 2008 Gennaio 2008 Febbraio 2008 Marzo 2008 Aprile 2008 Maggio 2008 Novembre 2008 Dicembre 2009 Gennaio 2009 Febbraio 2009 Ottobre 2009 Novembre 2009 Dicembre 2010 Gennaio 2010 Febbraio 2010 Marzo 2010 Aprile 2010 Maggio 2010 Ottobre 2010 Novembre 2010 Dicembre 2011 Gennaio 2011 Febbraio 2011 Marzo 2011 Aprile 2011 Maggio

Programma di Marzo 2010

Martedì 2

KITTY SOLARIS

Presentazione del Nuovo CD "My Home Is My Disco"

KittySolaris

ore 21.30

Kitty Solaris, nota cantante/musicista dell'underground berlinese, segue le orme di Velvet Underground, Patty Smith e Cat Power, ma è tutto suo quel modo insolito di impugnare la chitarra e di ballare. Tra il 2006 e il 2009 Kitty Solaris ha compiuto un tour di oltre 300 concerti tra Germania, Francia, Italia, Svizzera e Olanda, raccontando di solitudine, passioni e margininalità, con quel mood intimo, pop ed elettrico tipico dei club berlinesi. Dopo il primo album ("Future Air Hostess" - 2007) ecco "My home is my disco" (in uscita in Italia per la mestrina Macaco Records), dove il suono Lo-Fi di Kitty Solaris si estende fino all'indie-disco e al suono californiano anni '70, rendendo l'album affascinante e denso di quell'atmosfera primaverile in arrivo, assieme malinconica e spensierata.

MySpace www.kitty-solaris.de www.macacorecords.com

Mercoledì 3

Pasta in Pista & RadioVapore 3.0

dalle ore 20.00

Prima il Pasta-Buffet gratuito, poi Radio Vapore che dalle 21:30 propone buona musica e l'incontro con pensieri e parole di Annalisa Bruni, scrittrice veneziana che ha pubblicato tre raccolte di racconti e organizza corsi di scrittura e cicli di letture. Programmazione e regia di Gigi Fincato.

Venerdì 5

L.A. JONES & The Blues Messengers

live set: ore 21.30 - nite set: ore 23.30

L.A. Jones, chitarra e voce; Loris de Checchi, organo hammond; Gigi Todesca, basso; Vincenzo Barattin, batteria. Torna Al Vapore il talento affascinate e accattivante di L. A. Jones, californiano di Los Angeles, vero showman che sa come stregare le platee di tutto il mondo. La sua tecnica richiama alla mente quella di Buddy Guy e quella del suo eroe di sempre Albert King, del quale usa anche la stessa mitica chitarra, Gibson Flying "V", che sa suonare con le corde sia in posizione normale che invertita. Poichè: anche nel Blues niente si distrugge e tutto si trasforma, L.A. Jones, rifacendosi con la giusta umiltà all'eredità lasciata dal "Re del Blues", finisce poco a poco con l'intraprendere vie nuove e, con l'apporto solido dei suoi Blues Messengers, impastare gli ingredienti musicali giusti per ottenere un blues personale, fresco e gustoso, e non è davvero cosa da poco tenere sempre vivo e attuale il Blues!

Vai al Sito MySpace

Sabato 6

Il Grande Jazz!

MASSIMO FARAO' TRIO

Featuring ALBERT TOOTIE HEATH

dinner set: ore 21.00 - nite set: ore 23.00

Albert "Tootie" Heath, batteria; Massimo Faraò, pianoforte; Aldo Zunino, contrabbasso. Fratello più giovane del contrabbassista Percy e del sassofonista Jimmy Heath, Albert è davvero una leggenda vivente del jazz! A lungo al top tra i batteristi hardbop, ma allo stesso tempo con una mente aperta verso molti altri stili del jazz, ha debuttato a New York nel '57, registrando un paio di dischi con John Coltrane. Dal '58 al '60 è nel gruppo di J.J. Johnson; poi suona nei piano trio di Cedar Walton e Bobby Timmons. Vive in Europa dal '65 al '68, lavorando spesso con Kenny Drew e Dexter Gordon. Tornato negli Stati Uniti, è con l'Herbie Hancock Sextet e, tra il '70 e il '74, con Yusef Lateef; poi, per più di 3 anni, è nella Heath Brothers Band. Ha poi collaborato con moltissimi altri gruppi e musicisti famosi (The Benny Golson Jazztet, Art Farmer, Modern Jazz Quartet, J.J. Johnson, Wes Montgomery, Johnny Griffin, Nina Simone, solo per citarne alcuni). Impegnato anche nell'insegnamento, Tootie Heath è docente stabile ai seminari "Stanford Jazz Workshop" e attualmente è produttore e leader della band 'The Whole Drum Truth' un ensemble di batteristi con Ben Riley, Ed Thigpen, Jackie Williams, Billy Hart, Charlie Persip, Leroy Williams e Louis Hayes. MASSIMO FARAò, dal 1993 con Tootie Heath - e ALDO ZUMINO, suo collega storico, sono richiesti da moltissimi musicisti americani mainstream. Il trio, davvero pieno di swing, è rispettoso della tradizione ma anche aperto a molte altre soluzioni grazie al drumming variegato ed intenso del grande Tootie. Standard ma anche composizioni di Faraò e Heath per una favolosa serata di musica, con un musicista richiesto da tanti tra i più grandi del Jazz!!!

Vai al Sito

Domenica 7

"MUSIC LAB" in Concerto

ore 20.00

Concerto di allievi e insegnanti della Scuola di Musica.


Martedì 9

CAFE' NOIR

(pop-rock)

ore 21.30

Enrico, voce e chitarra; Anto, chitarra elettrica ed acustica; Andrea, chitarra elettrica ed acustica; BeppeHc, batteria e percussioni.

MI-RITO

(rock)

ore 21.30

Raffaele Angelo Fabris, voce e chitarra; Michele Barbaro, chitarra solista e cori; Simone Giuri, basso; Fabrizio Di Salvo, percussioni; Alessandro Vincenzi, batteria e cori; Martina Piccolo, cori. L'esperienza, la passione, le influenze musicali e le capacità di ciascun componente della band hanno reso il suono dei Mi-Rito una magica commistione di ritmi e di musicalità, che fonde il rock melodico italiano contemporaneo con quello più classico degli anni '80 e '90. Le percussioni ed i cori colorano il tutto di emozionanti sonorità d'oltreoceano.


Mercoledì 10

Pasta in Pista & RadioVapore / Meeting

dalle ore 20.00

Prima il Pasta-Buffet gratuito, poi Radio Vapore che dalle 21:30 propone, oltre a buona musica, un incontro con Fabio Bello, la sua chitarra, la sua ironia. Programmazione e regia di Gigi Fincato.

Venerdì 12

One of the Best American Songwriter!

RICHARD JULIAN

Opening Band: ROSITA ZIROLDO BAND

Richard Julian

live set: ore 21.30 - nite set: ore 23.30

Richard Julian (voce e chitarra) è un grande cantautore newyorkese che Leonard Cohen ha definito il suo erede e Randy Newman considera uno dei più interessanti talenti dell'America odierna. Con queste splendide credenziali Julian è in tour in Europa (Germania, Francia, Italia) e il Vapore è lieto di ospitarlo. Richard Julian, del quale è appena uscito negli States il suo quinto album ("Girls needs attentions"), ha scritto e collaborato con Susan Vega e Norah Jones; per quest'ultima ha scritto e prodotto alcune tra le canzoni che l'hanno resa celebre in tutto il mondo e con lei ha formato la country band "The Little Willies", con Jim Campilongo alla stratocaster. Assolutamente consigliato a chi ama la buona musica americana!

Vai al Sito MySpace
Rosita Ziroldo

Rosita Ziroldo, voce e chitarra; Francesco Sassanelli, chitarra; Edu Hebling, basso el. e contrabbasso; Moreno Marchesin, batteria. Rosita, giovane cantautrice veneta da qualche anno a New York, torna in Italia e Francia per presentare il suo secondo album (scritto e prodotto con Richard Julian e registrato con la collaborazione di alcuni musicisti di Springsteen, Tom Waits, Norah Jones) di respiro internazionale, ballate folk in inglese, francese, spagnolo, suoni afro-brasiliani, contaminazioni reggae e jazz.

Vai al Sito MySpace

Sabato 13

RUGGIERI/CAROLLO 4et

(jazz)

AishaRuggieri

dinner set: ore 21.00 - nite set: ore 23.00

Aisha Ruggieri, pianoforte, arrangiamenti; Gianluca Carollo, tromba; Stefano Senni, contrabbasso; Mauro Beggio, batteria. Il quartetto è un progetto musicale, che è stato appena riprodotto su disco a nome di 3 dei 4 musicisti di questa sera (Stefano Senni sostituisce il 4° titolare del progetto, Edu Hebling) ed è in uscita in questo mese di febbraio. Ha un repertorio basato su composizioni di Burt Bacharach completamente riarrangiate in una lettura di matrice jazzistica, con costante riferimento alla tradizione afro americana hardbop, e sottili incursioni nel latin jazz, free music, funk, motivate dal vario background musicale e professionale di ognuno dei musicisti del quartetto. Il repertorio, dunque, comprende brani come "A house is not a home", "Look Of Love","That's what friends are for" e altri molto noti, rivisitati con una concezione estetica e formale libera da ogni etichetta ma sempre rispettosa della melodia di quel grande compositore di canzoni che è Bacharach. riarrangiate in una chiave jazzistica che fa riferimento all'hardbop, con incursioni nel latin jazz, free music, funk, il tutto però rispettando le melodie del grande compositore di canzoni qual'è Bacharach. AISHA RUGGIERI è una giovane pianista padovana con solide basi accademiche ed esperienze di approfondimento dello studio dello strumento con maestri italiani e statunitensi, che le hanno permesso di essere finalista in un paio di concorsi specialistici e di esibirsi nei maggiori jazz club italiani, oltre che di New York. GIANLUCA CAROLLO Diplomato in tromba e percussioni con lode, ha preso parte a tourneè in ambito classico, pop, jazz, esibendosi in festival prestigiosi quali Umbria Jazz, Veneto Jazz, Vicenza Jazz e collaborando con Aldo Romano, Kenny Wheeler, Paolo Birro, Claudio Fasoli e con la European Jazz Orchestra con Carla Bley, Steve Swallow e altri nomi internazionali.

MySpace

Domenica 14

Ex-Voto BAND

(tributo a Rino Gaetano)

ore 21.00

Aniello Calisi, voce e chitarra acustica; Gabriele Valentini, chitarra elettrica; Andrea Checchin, tastiere; Claudio Kogler, basso; Christian Bruni, batteria; Lucia Pesce, Sophia Gerber, cori. Apparentemente Rino Gaetano è un autore scanzonato e allegro; in realtà, tra le pieghe dei suoi racconti ironici della società di fine anni '70, egli propone profonde riflessioni sull'essere umano, e coglie quelle increspature dell'esistenza in cui continua a manifestarsi, immutabile, l'essenza dell'uomo, e per questo le sue canzoni risultano sempre attuali. La Ex-Voto Band ripropone le più belle canzoni del grande artista romano scomparso prematuramente nel 1981... "Sognare la realtà. Vivere un sogno. Cantare per non vivere niente." (R.Gaetano).

Fosgeni K

(psycho-rock)

Lucia Pesce, voce; Alessandro Patron, chitarra.
Il rumore dell'inquinamento ambientale riciclato dai suoni delle inquietudini interiori.


Mercoledì 17

Pasta in Pista & RadioVapore/meeting

dalle ore 20.00

Prima il Pasta-Buffet gratuito, poi Radio Vapore che dalle 21:30, oltre a buona musica, propone i pensieri e le parole di ALFRED CANONICO, scrittore trevigiano nato a New York e che a lungo ha insegnato a Venezia. Alfred Canonico presenta il suo romanzo "Luce d'amore - un pericolo da reprimere con ogni mezzo", dove è messo in discussione il ruolo del matrimonio ed è posto l'interrogativo se, in presenza di una monogamia sleale e talvolta gravida di tragiche conseguenze, sia da preferire una poligamia leale. L'intervista all'autore con la lettura di brani tratti dal suo libro è accompagnata dal blues della TOO WHITE BAND (Emanuela Stefani, voce; Pino Acoto, chitarra; Roberto Bassan, basso; Jean Pierre Mora, batteria) e dalle riflessioni poetiche di Livo Pelizzon. Programmazione e regia di Gigi Fincato.

Venerdì 19

NEROLIDIO

(canzone d'autore)

Nerolidio

live set: ore 21.30 - nite set: ore 23.30

Riccardo "Nerolidio" Busana, voce, chitarra; Beppe Pini, chitarre; Christian Tettamanti, pianoforte e programmazione; Mario Belluscio, basso; Eugenio Ventimiglia, batteria. L' 8 ottobre 2009, con un concerto sul prestigioso palco del Blue Note di Milano, è stato presentato l'album "Mutamenti" (Egea Music), nuovo disco del cantautore comasco Nerolidio, un lavoro ricco di suggestioni e immagini che spazia dal pop al funk, con un'attenzione particolare alla cura dei testi e degli arrangiamenti, tipica della migliore canzone d'autore italiana. Nerolidio, all'anagrafe Riccardo Busana, si avvicina giovanissimo alla musica: a 9 anni inizia a studiare chitarra classica al Conservatorio e si innamora subito dei grandi autori e compositori di musica classica come Rossini, Puccini e Verdi. Con il passare degli anni, la sua passione per la musica lo porta alla scoperta di altri generi musicali: del rock, in particolare quello britannico, del jazz e del cantautorato italiano. Nel 2001 Nerolidio pubblica il suo primo album dal titolo "Riflessi", un disco autoprodotto che nonostante spazi dal rap, al blues al folk, è considerato del genere cantautorato pop. "Riflessi" testimonia il principio che anima Nerolidio secondo il quale "tutta la musica di qualità è fonte d'ispirazione", principio ha continuato a guidarlo anche per la realizzazione del nuovo album "Mutamenti".

MySpace

Sabato 20

BOB SHEPPARD 4ET

Il Grande Jazz!

dinner set: ore 21.00 - nite set: ore 23.00

Bob Sheppard, sax tenore; Andrea Pozza, pianoforte; Lorenzo Conte, contrabbasso; Anthony Pinciotti, batteria. Due musicisti italiani e due americani si incontrano per uno scambio musicale che da vita ad una musica che li rappresenta tutti e che rappresenta anche il diverso background culturale da cui ognuno di loro proviene. Il terreno comune è il jazz ma poi ogni musicista si muove in ragione di quanto e come ne ha assorbito ed interpretato le diverse caratteristiche... Standard della tradizione e brani originali, per dare vita ad una musica che fa della comunicazione tra i musicisti e col pubblico la sua caratteristica preponderante. BOB SHEPPARD, uno dei più richiesti sassofonisti sulla scena jazzistica internazionale, ha accumulato una quantità enorme di collaborazioni di massimo livello, anche sulla scena della pop music. Recentemente ha fatto parte del Peter Erskine Trio ed ha svolto importanti tournee col Chick Corea's "Origin" e come solista nei Joni Mitchell's "Both Sides Now Tour" e "Steely Dan's World Tour". ANTHONY PINCIOTTI, batterista innovativo e versatile, a suo agio sia nel jazz che nel rock che nella world music, è presente sul palcoscenico newyorkese fin dal 1998, collaborando stabilmente con importanti musicisti della scena contemporanea, John Abercrombie, Joe Lovano, Randy Brecker, Dave Liebman, Lew Tabackin, John Patitucci, Benny Golson, Toninho Horta, Rufus Reid, Kenny Barron, Sheila Jordan, solo per citarne alcuni. ANDREA POZZA si dedica alla carriera jazzistica da più di 20 anni, nel corso dei quali ha suonato con Sal Nistico, Steve Grossman, Chet Baker, Al Grey, Scott Hamilton, Lee Konitz, George Coleman, Massimo Urbani, Enrico Rava. LORENZO CONTE, veneziano, si dedica esclusivamente alla musica jazz da diversi anni, durante i quali ha collaborato con moltissimi musicisti europei ed americani (tra cui Jesse Davis, Art Farmer, Pietro Tonolo, Dado Moroni, Gianni Basso, Steve Grossman, Rosario Giuliani, Slide Hampton, Bobby Watson, Flavio Boltro, e altri). Concerto da non perdere!!!

www.bobsheppard.net Vai al MySpace www.andreapozza.it

Martedì 23

JAZZ RABBIT WHITE GANG

(standard Jazz)

SABACHì

(bossa nova/samba)

ore 21.30

JAZZ RABBIT WHITE GANG: Marco Zago, tastiere; Marco Geromel, basso; Matteo Zancanaro, tromba; Maurizio D'Errico, batteria. SABACHì: Michael Fiorin, chitarra; Manuel Rigo, sax contralto; Giovanni Franco, batteria, percussioni.


Mercoledì 24

RadioVapore/Live presenta...

MARIAN TRAPASSI

dalle ore 20.00

Prima il Pasta-Buffet gratuito, poi Radio Vapore (la cui programmazione e regia è affidata a Gigi Fincato) che dalle 21:30 propone il CONCERTO di MARIAN TRAPASSI. La cantautrice palermitana, già vincitrice nel 2004 del "Premio Ciampi" come miglior artista debuttante, vive e lavora a Milano, alternando alla sua attività di cantautrice quella di autrice e compositrice. Predilige da sempre la dimensione live che le permette di sperimentare meglio espressioni artistiche e formazioni musicali diverse, creando spettacoli in cui dialogano assieme immagini, parole, musica e recitazione; questa grande attività live ha determinato la progressiva crescita dei consensi di pubblico e critica sia in Italia sia all'estero. Ora è in tour per presentare il suo nuovo disco "4 MINUTE MIRACLES", raccolta di brani tratti dai precedenti album della cantautrice ma completamente rivisitati in una veste raffinata e dalle atmosfere rarefatte.. Oltre che da Marian, la supervisione e la produzione artistica è firmata da Simone Chivilò, produttore anche dei precedenti album, che stavolta cede alla tentazione dei suoni elettronici: il lavoro è, dunque, "tecnologico" ma conserva l'impressione acustica¸ con tutte le suggestioni date dalle "sbavature" sonore e dall'immediatezza della musica suonata col cuore in mano.

Vai al Sito MySpace

Venerdì 26

SIR OLIVER MALLY'S Blues Distillery

Oliver Mally

live set: ore 21.30 - nite set: ore 23.30

"Sir" Oliver Mally, chitarra e voce; Martin Gasselsberger, tastiere e cori; Walter "Shakey" Kreinz, basso e voce; Willy Hackl, batteria. Se Oliver Mally è riconosciuto "Sir" incontrastato del Contemporary Blues austriaco, la sua "Blues Distillery" ne è senza dubbio la band leader, che primeggia dal Texas Blues al Chicago Blues al Westcoast Blues. Lo show di questi veterani del blues è quindi pienamente "americano" ma anche ricco di personalità perchè, se molti sono i brani originali in scaletta, ci sono anche le cover di Steve Earle, Tommy Castro, Muddy Waters, solo per citarne alcune, che nelle loro mani non sono semplici copie ma vere re-interpretazioni piene di profondo rispetto degli originali. Non è possibile, però, circoscrivere la proposta della band al blues, poichè: "Sir" Oliver e i suoi amano differenti stili, così che alla fine viene servito al pubblico un cocktail musicale altamente energetico che lascia tutti... al tappeto! Oliver Mally non è nato "Sir" ma lo è diventato esercitandosi giorno e notte fin da quando, a 5 anni, ricevette la sua prima chitarra, ascoltando ed ispirandosi ai grandi Albert King, Buddy Guy, John Lee Hooker ed altri mostri sacri, superando un poco alla volta lo stadio dell'imitazione per elaborare, attraverso anni d'esperienza, uno stile personale. Ora, con la sua band o in "solo", questo grande bluesman austriaco si esibisce più di 150 volte ogni anno, in tutti i paesi europei e oltre oceano, ed ha collaborato con artisti come Louisiana Red, Steve James e Doug McLeod, solo per citarne alcuni. In patria, con la "Blues Distillery" ha vinto per 5 volte consecutive il premio della rivista Concerto come "Best Blues-Roots Act". Assolutamente da conoscere!

www.sir-oliver.com www.gasselsberger.com

Sabato 27

Al Vapore e La Semicroma presentano: VOCI ROSA

MARIA PIA DE VITO

MIND THE GAP

ore 21:00 dinner set - ore 23:00 nite set

Maria Pia De Vito, voce; Francesco Bearzatti, sax; Claudio Filippini, pianoforte; Luca Bulgarelli, basso; Walter Paoli, batteria. Ben due Top Jazz 2009 questa sera! La rivista Musica Jazz, come da moltissimi anni, ha assegnato anche per il 2009 i premi della critica e due di questi sono andati proprio a Francesco Bearzatti, vincitore per la categoria "Ance", e a Maria Pia De Vito, vincitrice per la categoria "Voce". Del resto Maria Pia De Vito è una tra le più grandi protagoniste della scena (non solo jazz) contemporanea internazionale, con un curriculum artistico prestigiosissimo. Le sue qualità di interprete, infatti, già eccellenti ad inizio carriera, negli anni si sono affinate a fianco di musicisti quali Joe Zawinul, John Taylor. Michael Brecker, Peter Erskine, Miroslav Vitous, Uri Caine, Dave Liebman, Maria Joao, , Art Ensemble of Chicago, Rita Marcotulli, Enrico Rava, Gianluigi Trovesi, e tanti altri... Il nome della cantante, compositrice e arrangiatrice partenopea è ben conosciuto anche dalla rivista americana 'Down Beat', i cui critici l'hanno accolta nella categoria "Beyond Artist", accanto a Cesaria Evora, Caetano Veloso, e Joni Mitchell. MIND THE GAP è un suo progetto che lei stessa presenta come "un lavoro sull'attraversamento, sulle migrazioni anche interiori che compiamo". Un disco elaboratissimo, con una grande attenzione non solo al lato compositivo, ma anche ai testi, originali e non: diverse le cover (da Annie Lennox a Björk, da Randy Newman a Jimi Hendrix). E naturalmente non mancano le composizioni originali, spesso scritte a più mani con i compagni di avventura di MIND THE GAP: il tutto concorre a disegnare un percorso complesso e a un tempo lineare, di grande coerenza espressiva, con uso esteso dell'elettronica sempre al servizio delle istanze espressive di questa grande, grande artista italiana. è consigliata la prenotazione!

Vai al Sito MySpace

Scuola Di Musica "La Semicroma"

VOCALITà, IMPROVVISAZIONE E NUOVI LINGUAGGI

ore 16:00

(workshop) Un incontro dedicato allo studio delle infinite possibilità sonore della voce.

Domenica 28

Jam Session AL VAPORE

Tutti i musicisti sono invitati!!!

ore 21.00

Mercoledì 31

Pasta in Pista & RadioVapore/meeting

dalle ore 20.00

Prima il Pasta-Buffet gratuito, poi Radio Vapore che dalle 21:30 propone, oltre a buona musica, un incontro con i pensieri e le parole di MARIA FRANCESCA COMAR, che presenta il suo primo romanzo, "Il sorriso di Gio". In questo, che è il suo esordio letterario, quest'insegnante emiliana da tempo in Veneto, compie un viaggio nell'interiorità d'una donna quasi cinquantenne dalla personalità sfaccettata, alle prese con un amore più giovane di lei. Programmazione e regia di Gigi Fincato.