L' archivio del Vapore

< torna al sito

2006 Novembre 2006 Dicembre 2007 Gennaio 2007 Febbraio 2007 Marzo 2007 Aprile 2007 Maggio 2007 Ottobre 2007 Novembre 2007 Dicembre 2008 Gennaio 2008 Febbraio 2008 Marzo 2008 Aprile 2008 Maggio 2008 Novembre 2008 Dicembre 2009 Gennaio 2009 Febbraio 2009 Ottobre 2009 Novembre 2009 Dicembre 2010 Gennaio 2010 Febbraio 2010 Marzo 2010 Aprile 2010 Maggio 2010 Ottobre 2010 Novembre 2010 Dicembre 2011 Gennaio 2011 Febbraio 2011 Marzo 2011 Aprile 2011 Maggio

Programma di DICEMBRE 2010

VENERDì 3

NUOVO FRONTE DEL VASCO

tributo Vasco Rossi

NuovoFronteVasco

live set: ore 21.45 - nite set: ore 23.15

Loris De Poli, voce; Davide Truccolo, tastiere; Alberto Fortuni, chitarra; Vladimiro Dimatore, basso; Uccio Rizzo, batteria. Largo è il consenso della band tra il pubblico, che la segue affettuosamente dal vivo e sul sito web, colmo di news, foto, messaggi e info, e dove si possono scaricare mp3 per avere un assaggio dei brani eseguiti dal vivo. Ma il collante più forte del caloroso rapporto tra i 5 del Nuovo Fronte e gli spettatori è sempre lui, il loro mito vivente, il Blasco nazionale, proposto da molti anni sempre con lo stesso entusiasmo!

Sito Web

SABATO 4

NUOVO PROGETTO DI PONCHIROLI, BOATO, HEBLING E COLUSSI!

BANDERAS

jazz

Banderas

dinner set: ore 21.15 - nite set: ore 23.00

Marco Ponchiroli, pianoforte, composizione, arrangiamento; David Boato, tromba, flicorno, composizione; Edu Hebling, contrabbasso, composizione, arrangiamento; Luca Colussi, batteria.
C'è una simbiosi speciale tra i quattro artisti, che affonda le proprie radici in vent'anni di collaborazione fra almeno tre dei quattro: Boato, Ponchiroli e Hebling, infatti, si conoscono fin dagli inizi degli anni '90; hanno suonato insieme in diverse formazioni e, recentemente, hanno dato vita ad un trio che ha già riscosso un notevole consenso; a loro si è poi aggiunto Colussi, completando la formazione con sensibilità e metodo, freschezza e dinamismo. Alla base della qualità della band c'è senz'altro la vivacità delle composizioni, che in studio si giovano dell'intelligenza, dell'esperienza e della forte personalità di ogni musicista, e che nei live si arricchiscono degli estemporanei guizzi improvvisativi, frutto di un interplay costante. Insomma, questa band è un mix di quattro musicisti affiatati, con un repertorio valorizzato da molti brani originali ricchi non solo di jazz, ma anche di musica brasiliana, latin, pop, rock, che rendono unico e imperdibile il loro ascolto.


MARTEDì 7

OPHIUCUS NITE

dancing party

Ofiuco

ore 21.30

Come possiamo definire, in 2 parole, il tradizionale dancing party di dicembre dedicato all'Ofiuco, l'outsider dello zodiaco?... COOL & CHIC! E con il tappeto musicale steso dal Dj Ivano, la notte non potrà che essere estendibile, irrefrenabile, inesorabile...
Ideazione Lorenzo Bottazzo


GIOVEDì 9

FABIO KORIU CALABRò

un imbecille al servizio dell'intelligenza

Fabio Koriu Calabro

ore 21.30

Fabio KoRiu Calabrò (voce, ukulele, banjo), dopo aver studiato arte ed architettura, si è dedicato alla musica e dal 1989 scrive canzoni umoristiche esibendosi dal vivo in solo o, assieme a Sandro Di Pisa e Gilberto Tarocco, nel trio Fabio KoRyu Calabrò e i Colibrì. Oltre a brani originali, propone anche la musica reinterpretata di altri artisti (di Lucio Battisti ha composto un medley, dei Beatles ha fatto le versioni in italiano dell'Album Bianco e di Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band). Ha partecipato spesso al Ferrara Buskers Festival e, notato da Maurizio Costanzo, si è esibito in varie puntate del Maurizio Costanzo Show. Si è esibito anche in Svizzera e Germania e si è dedicato al teatro; naturalmente non è mancata la sua partecipazione al UKEit, festival italiano dell'ukulele, svoltosi nel 2008 a Vicenza. Insomma Fabio è davvero un artista poliedrico: è "l'uovo che avanza", testa pelata e occhiali tondi, sempre ironico, mai banale, finalmente torna Al Vapore per riproporre il meglio di Fabio Koriu Calabrò!

Sito Web

VENERDì 10

MICRORCHESTRA

tra pop, funk e jazz

Microrchestra

live set: ore 21.45 - nite set: ore 23.15

Stefano Olivato, armonica cromatica, basso e voce; Leo Di Angilla, pandeiro; Massimo Zemolin, chitarra elettrica. Microrchestra,come suggerisce il nome, è l'orchestra più agile del mondo. Nasce dall'idea di due musicisti veneziani stanchi di trascinare tra ponti e campielli carretti colmi di strumenti musicali. Ora gli strumenti stanno tutti i una borsa: pandeiro, chitarra e armonica cromatica. Si va al concerto in bicicletta, e l'attrezzatura sta tutta appresso... si può anche fare il concerto stesso in bici. L'esplorazione maniacale delle potenzialità di questi strumenti rende il concerto divertente e vario, senza alcun compromesso di sound. Il genere è, come sempre per Stefano Olivato e Leonardo di Angilla, difficilmente definibile, in bilico tra pop, funk e jazz, dai Police a Miles Davis e Piazzolla. Li accompagna Massimo Zemolin alla chitarra a sette corde.

Stefano Olivato Leo Di Angilla

SABATO 11

GIANNANTONIO DE VINCENZO TRIO

world music

GDeVincenzo

dinner set: ore 21.15 - nite set: ore 23.00

Giannantonio De Vincenzo, sax soprano e clarinetto basso; Paolo Birro, pianoforte; Leo Di Angilla, pandeiro, lives electronics. Nuova tappa del percorso musicale del sassofonista veneziano che, dopo un decennio, presenta un suo album. Dieci anni non sono tanti per De Vincenzo, ma sono il giusto tempo per chi ha sempre pensato ai dischi come testimonianze di un pensiero artistico piuttosto che come veicolo di promozione o di dimostrazione di esistenza musicale. La musica de "I piedi nelle scarpe" (Alfa Projects - 2010) rappresenta metaforicamente il cammino del musicista in territori inesplorati, dove il linguaggio jazzistico è per lui un mezzo di espressione, duttile perchè: vissuto nella sua essenza estetica e non come riproduzione di storiche correnti stilistiche. Stavolta la musica riunisce ritmi marcatamente metropolitani, ma il funky si mescola alle armonie di un quartetto d'archi, definendo uno spazio sonoro dove il sassofono trova una sua peculiare espressione. Giannantonio De Vincenzo, sassofonista e compositore veneziano, è attivo nel campo musicale fin dal 1973, e fra i tanti progetti che lo hanno visto protagonista, uno ne raccoglie tutte le sue diverse urgenze artistiche, ed è "Venezia Suona" di cui è da sempre il Direttore Artistico.

Sito Web

DOMENICA 12

"Anima la Maratona" presenta...

VOODOO TONGUE

tributo Rolling Stones

VoodooTongue

ore 21.30

Tra le più di 20 band che hanno partecipato ad Anima la Maratona, Al Vapore ne ha selezionate 3. Anima la Maratona, iniziativa inserita da anni nella Venice Marathon, si snoda come una "catena musicale" lungo il percorso della maratona rallegrando la gara dei corridori ed intrattenendo gli spettatori. I Voodoo Tongue (Marco Menin, basso, cori; Nicola Menin, chitarra ritmica, voce; Federico Bedin, chitarra solista; Sergio Tagliapietre, voce; Diego Tadiotto, batteria; Michele Perin, tastiere, cori) sono presenti sul sito rollingstonesitalia.com citati come una tra le migliori tribute band dei Rolling Stones. Con energia, passione e sound 100%Stones, raccontano l'avventura musicale dello storico gruppo con un vasto repertorio di brani, racconti e citazioni.

Sito Web

MERCOLEDì 15

RadioVapore

musica ed interviste in diretta

Gigi Fincato

ore 21.30

RadioVapore è un'emittente virtuale, che presenta "dj set parlanti", fusione di musica e giornalismo. Questo mese l'ospite in diretta è MONICA ZORNETTA, della quale viene presentato, tra coerenti intermezzi musicali live, l'ultimo lavoro "LA RESA. Ascesa, declino e pentimento di Felice Maniero" (Baldini Castaldi Dalai Editore). La giornalista trevigiana - collaboratrice tra l'altro di Linea Notte, programma Rai di Carlo Lucarelli, che firma anche la prefazione del libro -racconta in 176 pagine la storia di "faccia d'angelo", dalla giovinezza, trascorsa tra Campolongo Maggiore e Torino, fino alla sua fine criminale, arrivata ufficialmente un giorno di novembre nel Capoluogo sabaudo e coincisa con il punto più alto della resa. Il libro cerca di rispondere a molte domande che ancora sono aperte sul "caso Maniero"; un libro che fin dal titolo si preannuncia però "scomodo", perchè: la "resa" di cui parla nelle pagine da lei scritte è proprio quella che ci si immagina e che mai fino ad ora è stata così dettagliatamente esposta: è il patto con lo Stato. è la resa di Maniero allo Stato ma è anche la resa dello Stato a Maniero. Conduzione, programmazione e regia di GIGI FINCATO.


GIOVEDì 16

"Miles Davis" in Jazz

Serata musicale in collaborazione con la Scuola di Musica "Miles Davis".

MilesDavisSchool

ore 21.00

Sito Web

VENERDì 17

PAOLO E LE CAUSE PERSE

pop-rock

Paolo e le Cause Perse

live set: ore 21.45 - nite set: ore 23.15

Nicoletta Capri, voce solista; Marino De Franceschi, voce solista; Barbara Tomarchio, voce; Andrea Coppola, pianoforte e tastiere; Andrea Gabbani, chitarra; Angelo Andreatta, chitarra; Jacopo Gobbato, basso; Paolo Bovo, batteria.
Il nome della band non vi inganni... sono proprio veri azzeccagarbugli con la passione della musica: sia ben chiaro, sono avvocati seri, che le cantano ai magistrati! E non pensiate che prendano le difese di nessuno del pubblico se è disattento: quando sono sul palco sono concentrati solo sulla musica, veri professionisti del divertimento, sia loro che del pubblico che li segue già numeroso, sostenendoli appassionatamente... e loro ricambiano con un repertorio non scontato ma sicuramente piacevole. La band si è formata a partire dall'idea di Paolo Bovo, già batterista, nei locali e night del veneziano, con il gruppo Assiomata. Paolo ha aggregato attorno a sè: gli altri componenti, alcuni dalle eccellenti doti musicali, come Nicoletta Capri, frontwoman con grande esperienza (ha esercitato professionalmente come cantante jazz ed anche di musica disco), e Jacopo Gobbato (che da anni suona con il gruppo "Tributo ai Jetro Tull"); ma anche tutti gli altri sono all'altezza... della Causa. Causa che non li vede mai perdenti, visto che si presentano al pubblico soprattutto con la finalità della beneficenza, raccogliendo fondi da destinare a varie iniziative umanitarie. Insomma i nostri avvocati non intendono stracciare la toga per tentare la fuga, si limitano a scomporsi sul palco (per ricomporsi in Aula) difendendo le loro innocenti evasioni...


SABATO 18

RODNEY BRADLEY GOSPEL BAND

Una travolgente serata di Musica NeroAmericana!

RODNEY BRADLEY GOSPEL BAND

dinner set: ore 21.15 - nite set: ore 23.00

Rodney Bradley, voce, organo; Massimo Farao', pianoforte; Sandro Gibellini, chitarra; Kenny Martin, batteria; Valerio Di Rocco, voce; Gianluca De Martini, voce; Cynzia Cirone, voce.
Grande musica stasera: sale sul palco tondo del Bateo un esaltante ensemble di Gospel diretto dal vocalist statunitense Rodney Bradley! Artista conosciuto per la sua tecnica impeccabile, per la sua versatilità e per la profonda conoscenza della musica sacra, Bradley manifesta una cifra artistica che riunisce mirabilmente le travolgenti forme espressive della chiesa santificata e la tradizione mainstream del jazz. Lo accompagna una band strumentale di autentici fuoriclasse: il solido e trascinante batterista newyorkese Kenny Martin, celebre anche per la sua collaborazione con i Defunkt, e due tra i più stimati jazzman italiani, Massimo Faraò, definito "il più nero dei pianisti italiani", e Sandro Gibellini, tra i migliori chitarristi jazz europei. Con loro un coro assolutamente all'altezza, composto da Cynzia Cirone, Valerio di Rocco e Gianluca De Martini, tre giovani e brillanti cantanti, distintisi nello show televisivo "Amici". Rodney Bradley è un artista puro ed integro, che antepone le ragioni del cuore a quelle del successo commerciale; la sua principale fonte di ispirazione risiede nella musica da chiesa, di cui ripropone stilemi e modalità entrate oggi a far parte del comune linguaggio jazzistico; Bradley alterna l'attività d'organicista a quella didattica, dirigendo il coro gospel della Harold Davis Baptist Church di Philadelphia.

Sito Web

DOMENICA 19

"Music Lab" in LiveLab

Concerto di allievi e insegnanti della Scuola di Musica.

Music Lab

junior set: ore 19.00 - senior set: ore 21.00

Sito Web

MARTEDì 21

BLUE LEMON BAND

blues, rock, rhithm'n'blues

BlueLemondBand

ore 21.30

Giulia, voce; Nicola, tastiere; Alessandro, chitarra; Diego, chitarra; Matteo, basso; Andrea, batteria, cori.
La band - formatasi in provincia di Padova riunendo musicisti di estrazione ed esperienza diverse sotto il comune interesse per il blues - dal vivo propone ottima musica, eseguita con gusto e professionalità, energia e passione, nella convinzione che la musica è una questione di intense emozioni e così diventa piacevole per tutti e non solo per gli appassionati del genere. Lo spettacolo propone un repertorio intenso, di brani riarrangiati con sfumature personali, che parte dalla musica dei "padri" Robert Johnson, Albert King, T-Bone Walker e, passando per la B.B. King, arriva ai '70, con i Cream, Jimi Hendrix, Eric Clapton, Janis Joplin.

Sito Web

MERCOLEDì 22

LUIGI BELLUZZO Acoustic

folk-pop

The WHITE RABBIT Jazz Gang

jazz

LBelluzzo+WRJG

ore 21.30

Luigi Belluzzo, chitarra e voce; Michael Fiorin, pianoforte; Giulia Cerrato, violoncello; Marco Geromel, contrabbasso; Federico Favaretto, batteria e percussioni.
Una serata articolata e sicuramente molto interessante da un punto di vista musicale. Sono previste, infatti, tre fasi: l'esibizione della White Rabbit Jazz Gang, quella di Luigi Belluzzo in un solo acustico, e quella in cui interagiranno i due soggetti artistici per un set in cui il cantautore si avvarrà dell'esperienza e degli stilemi della WRJGang; il clima della serata, viste le prossime festività, non potrà non avere anche delle originali sfumature natalizie. Luigi Belluzzo si dedica alla musica acustica dal 2007, un attività che è passata prima attraverso l'esperienza di Season 4, ed ora è maturata in un'attività solista cantautoriale, con la quale Luigi propone un folk-pop melodico dai forti tratti emozionali.

Sito Web

GIOVEDì 23

PANAMA's LIVE EXPERIENCE

DjSets & LiveAct

DJ Panama

ore 21.30

Essere in movimento per essere stabili: sembra quasi un ossimòro ma in realtà è più un saggio proposito, un antidoto al cadere alla deriva della corrente, un opporsi alle tante difficoltà di questi tempi che corrono, in cui, mai come prima, tutto è messo in discussione. è da qui che parte l'esigenza di Carlo Canova, aka Panama, di trovare il collegamento tra musica suonata e musica riprodotta: darsi un ritmo, un tempo, un movimento che renda stabili... ce la farà Dj Panama, almeno temporaneamente, con questa sua proposta di "Live Experience" ad appurare se un collegamento tra rock, jazz, blues e soul ha ancora senso? Ci proverà, almeno, alternando le proposte discografiche stando in consolle e brani live con la chitarra imbracciata, al fianco di Sabrina Ragazzo (voce), Daniele Moretto (basso) e Simone Destro (batteria); ma altri ospiti non imprevisti potrebbero fare capolino sul palco... have a nice trip whit music and fun!


SABATO 25

GLOBAL BEAT CHRISTMAS

Frank Pinazza DjSet

Natale

dalle ore 21.30

Segnali globali musicali orbitanti catturati per noi dal mitico Frank Pinazza: quest'anno l'atmosfera natalizia vaporina sarà densa di vibrazioni acustiche inesplorate, e di sorprendenti strenne sonore, regalate al pubblico dallo "storico" Dj del Bateo che non farà mancare la sua speciale benedizione musicale, davvero urbietorbi... BeatChristmas a tutti!


DOMENICA 26

MAGICAL MISTERY ORCHESTRA

tributo Beatles

Il magico augurio natalizio del Vapore a tutto il suo Pubblico!

Magical Mistery

live set: ore 21.30

Massimo Bellio, voce, tastiere, armonica; Eddy De Fanti, voce, chitarra, fisarmonica, congas; Roberto Cecchetti, voce, chitarra, sitar. Rhythm Section > Andrea Ghion, basso elettrico; Davide Ragazzoni, batteria. Brass Section > Franco Busetto, tromba; Guido Fuga, corno; Giovanni Carati, trombone. String Quartet > Luisa Bassetto e Francesca Balestri, violini; Alessandra Zago, viola; Valentina Rinaldo, violoncello. Partito nel 1993 come trio di voci e chitarre acustiche, il progetto "Magical Mystery Orchestra" è oggi una realtà di oltre 12 elementi la cui originalità è rappresentata dall'aggiunta, al tradizionale strumentario pop, di un affiatato quartetto d'archi, di una sezione fiati e, all'occorenza, di un'attore e di un coro; con questa formazione il Gruppo può dare massimo risalto alla suadente classicità di molte composizioni di Lennon/Mc Cartney e, soprattutto, può interpretare quelle canzoni che gli stessi Beatles non hanno mai eseguito dal vivo ma solo in studio di registrazione. Definito "il gruppo dei filologi dei Beatles", i Magical Mystery in realtà si fanno interpreti della poetica del celebre quartetto solo per assumerla come punto di partenza dal quale iniziare a sviluppare una musicalità propria, realizzando una personale interpretazione che unisce all'estremo rigore filologico una vena compositiva essenziale, attenta alla logica e allo spirito dei brani e dell'epoca in cui furono concepiti. Dopo un anno di assenza, Magical Mistery Orchestra torna al Vapore per quello che è diventato il nostro tradizionale concerto delle Feste Natalizie, uno spettacolo sempre affascinante, con le canzoni dei Fab Four suonate come se ci fossero... The Beatles!

Sito Web

GIOVEDì 30

Starry Night

no Bottax? no Party!

dalle ore 21.30

Megaparty di riscaldamento sansilvestriano, propedeutico all'esplosione dancereccia del Capodanno DueZeroUnoUno. Ideazione Lorenzo Bottazzo.


DOMENICA 2 GENNAIO 2011

Buon Anno con

JOYFUL GOSPEL GROUP

Joyful Gospel Group

live set: ore 21.30

Simone Gaspari, batteria; Andrea Vanacore, basso; Michele Minosso, tastiere; Giulia Salviato, Celeste Matarese, Serena Maistrello, soprani; Michela Piazza, Manuela Moretto, contralti; Carlo Bergamin, Fabio Bettin, tenori. In occasione delle Feste di Capodanno, il Joyful Gospel Group propone una rosa di brani che vanno dagli Spiritual più classici, le canzoni degli schiavi Afroamericani costretti a lavorare nei campi di cotone del sud degli States, ai Gospel più contemporanei, contaminati da altri generi come ad esempio il Rhythm and Blues e l'Hip Hop. La scaletta toccherà anche gli albori del Gospel, genere che ha contribuito a generare tutta la musica a venire, compreso il Rock 'n' Roll. Non mancheranno noti brani tratti da colonne sonore di film e, in tema con le feste, anche gli evergreen natalizi.

Sito Web