archivio

Sab
28
Gen
2017

Chet ChoiceTo Chet Baker

Al Vapore

Ore 21:00

Informazioni su questo evento

Francesco Landi_tromba, Pasquale Schiavulli_pianoforte, Giorgio Panagin_contrabbasso

Luca Lazzari_batteria

Chet Baker, nel corso della sua evoluzione artistica, ha attinto a piene mani dal “classico” repertorio jazzistico. Vi è da dubitare che esista “standard” trascritto nei Real Book che Chet non abbia suonato o cantato in carriera. Celebrare Baker, quindi, potrebbe “limitarsi” - se di limitazione può parlarsi... - a riproporre celeberrimi standard jazzistici, quelli magari più amati dal trombettista, quelli nei quali la sonorità trombettistica e la vocalità nel Nostro si esprimevano al meglio. Si pensi, ad esempio, a My Funny Valentine, Just friends, How deep is the ocean, But not for me, Love for sale, My foolish heart, ecc.., brani che ogni sera, o quantomeno quasi ogni sera, il jazzista americano proponeva in concerto. Sennonché, il progetto CHET CHOICE, nel “celebrare” il trombettista di Yale, non si concentra su tale vastissimo materiale tematico, bensì è andato alla ricerca di strutture originali sulle quali molte volte, o anche solo una volta, il nostro ha improvvisato. Ed ecco quindi spuntare brani a firma di Hank Mobley, Phil Urso, Enrico Pieranunzi, Harold Danko, Richie Beirach, Kenny Dorham, Ray Brown e molti altri, che hanno impreziosito nel corso degli anni – ed in particolare la lente di ingrandimento cade nell'ultimo decennio di carriera di Chet – performance live o gemme discografiche arricchendo e variando il tipico e “classico” repertorio Bakeriano. Lavoro di ricerca puntuale e certosino che ha condotto i musicisti a creare un repertorio vario e inedito, tenendo come filo conduttore, ovviamente, l'impasto timbrico che emerge dalla fusione di tromba e ritmica, tanto caro al cristallino genio musicale di Chet Baker.

Iscriviti alla newsletter

* campo richiesto

video

video del vapore su youtube


© copyright al vapore 2019 | p.iva 02073750271 | webdesign: ego