archivio

Sab
11
Nov
2017

Massimo Faraò & Marianne Solivan jazz triojazz

Al Vapore

Ore 21:00

Informazioni su questo evento

Massimo Faraò pianoforte, Marianne Solivan voce, Nicola Barbon contrabbasso

Massimo Faraò, definito "The blackest of Italian pianists" arriva al Gregory's alla guida del trio, completato da Davide Palladin alla chitarra e Nicola Carbon al contrabbasso, con cui ha recentemente inciso un cd per l'etichetta giapponese Venus Record. Stasera al fianco di una delle più originali voci del panorama jazz attuale: Marianne Solivan. Faraò nel 1993 è invitato per la prima volta negli Stati Uniti a suonare con Red Holloway e Albert Tootie Heath con cui tiene molti concerti sulla costa occidentale. Nel 1994 firma un contratto discografico con la Monad Records di New York e torna negli Usa come direttore musicale del gruppo della cantante Shawnn Monteiro composto da Keter Betts e Bobby Durham. E' l'ideatore e direttore dei seminari internazionali We love Jazz e Gospel che si tengono a Genova dal 1993 e divenuti ormai uno degli eventi più importanti in Europa e non solo. Ha fatto parte per diversi tours europei del quintetto di Nat Adderley, formato da Antonio Hart, Walter Booker e Jimmy Cobb Dal 2001 fa parte del nuovo quartetto di Archie Shepp "Just in Time Quartet" insieme a Wayne Dockery e Bobby Durham. Nel Novembre 2004 suona in Giappone presentando i suoi cd diventati best sellers. Ha all'attivo circa cinquanta incisioni e ha suonato con tutti i maggiori esponenti del jazz italiano e internazionale - da Carlo Atti a Benny Golson (solo per citrane due, ma l'elenco arebbe davvero sterminato) - nei maggiori festival e nei più prestigiosi club al mondo.

Marianne Solivan si connette alla grande tradizione di cantanti di jazz come Ella Fitzgerald Betty Carter e Carmen McRae. La forma vocale esuberante, lo spessore timbrico, la tensione bluesy, la fantasia interpretativa ne fanno un'interprete di primo piano sulla scena musicale di New York. 

Nata nel Queens, la Solivan è una presenza costante nei jazz club di Manhattan da quasi un decennio. Ha iniziato a cantare negli anni della scuola superiore, studiando canto classico e ha scoperto il jazz (un folgorante innamoramento per Ella Fitzgerald) frequentando il Boston Conservatory e poi la Berklee School, dove ha acquisito una laurea in Music Performance e un'altra in Education. Ha concluso il suo percorso formativo al New England Conservatory con un Master's degree in Jazz Studies. Tornata a New York nel 2007 ha iniziato a esibirsi in vari contesti, diventando una presenza costante allo Small's. La cantante dà il meglio di sé nei brani swinganti e ricchi di tensione ritmica, dove può liberare lo slancio improvvisativo e l'estrosa verve. 

 

Iscriviti alla newsletter

* campo richiesto

video

video del vapore su youtube


© copyright al vapore 2019 | p.iva 02073750271 | webdesign: ego